AVVISO PUBBLICO ISI 2017

17 Mag 2018

AVVISO PUBBLICO ISI 2017

AVVISO PUBBLICO ISI 2017

Finanziamenti alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro

1.Obiettivi

  1. Incentivare progetti per il miglioramento di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;

  2. incentivare le imprese agricole per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature destinati ad abbattere le emissioni inquinanti;

  3. Ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

2. Requisiti dei Destinatari dei finanziamenti

I soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento, anche gli Enti del terzo settore.

Al momento della domanda, i soggetti destinatari dei finanziamenti di cui all’articolo 6 del presente Avviso devono soddisfare, a pena di esclusione, i seguenti requisiti:

  1. iscritte alla CCIAA e/o relativo Albo.

  2. avere attiva nella Regione Abruzzo l’unità produttiva per la quale si intende realizzare il progetto.

  3. essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti

  4. in regola con gli obblighi assicurativi e contributivi (D.U.R.C.)

  5. per i soggetti destinatari dei finanziamenti di cui agli Assi 1, 2,3,4 non aver ottenuto ammissione al finanziamento per uno degli Avvisi ISI 2014, 2015, 2016, Bando FIPIT 2014;

  6. per i soggetti destinatari dei finanziamenti di cui all’Asse 5, non aver ottenuto, ammissione al finanziamento per

    l’Avviso ISI Agricoltura 2016;

  7. per tutti i soggetti destinatari, escluse le micro e piccole imprese operanti nella produzione agricola primaria dei prodotti        agricoli: non aver chiesto e non aver ricevuto altri finanziamenti pubblici sul progetto oggetto della domanda.

3. Progetti ammessi a finanziamento

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 5 Assi di finanziamento:

1. Progetti di investimento (Asse di finanziamento 1)

2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse di finanziamento 1)

3. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) (Asse di finanziamento 2)

4. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (Asse di finanziamento 3)

5. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Asse di finanziamento 4)

6. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (Asse di finanziamento 5- sub Assi 5.1 e 5.2).

4. Risorse finanziarie

L’importo destinato dall’INAIL alla regione Abruzzo ammonta ad € 5.869.108,00 suddivisi per i 5 Assi indicati al punto 3.

Gli aiuti sono concessi in de minimis e non sono cumulabili con altri aiuti relativamente alle stesse spese ammissibili.

5. Ammontare del finanziamento

Il contributo viene erogato in conto capitale; è calcolato sulle spese ritenute ammissibili (al netto dell’IVA) come di seguito riportato.

Assi 1, 2, 3 e 4 nella misura del 65%

Assi 1, 2, 3, fino al massimo erogabile di 130.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 5.000,00 Euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all’allegato 2 non è fissato il limite minimo di finanziamento.

Asse 4, fino al massimo erogabile di 50.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 2.000,00 Euro.

Asse 5 (5.1 e 5.2) nella misura del:

40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole);

50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori).

Il finanziamento massimo erogabile è pari a Euro 60.000,00; il finanziamento minimo è pari a Euro 1.000,00.

6. Spese ammesse a contributo

Sono ammesse a contributo tutte le spese, direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, da sostenere dopo la data del 31maggio 2018.

Non rientrano le spese riferite a progetti realizzati o in corso di realizzazione (cioè progetti per la cui realizzazione siano state assunte obbligazioni contrattuali prima di tale data).

7. Spese non ammesse a contributo

  • dispositivi di protezione individuale;
  • veicoli, aeromobili e imbarcazioni non compresi nel campo di applicazione del d.lgs. n.17/2010;
  • hardware, software e sistemi di protezione informatica fatta eccezione per quelli dedicati all’esclusivo funzionamento di impianti o macchine oggetto del progetto;
  • mobili e arredi;
  • ponteggi fissi;
  • trasporto del bene acquistato;
  • consulenza per la redazione, gestione e invio telematico della domanda di finanziamento;
  • adempimenti inerenti alla valutazione dei rischi di cui agli articoli 17, 28 e 29 del d.lgs. n.81/2008 s.m.i.;
  • manutenzione ordinaria degli ambienti di lavoro, di attrezzature, macchine e mezzi d’opera;
  • compensi ai componenti degli Organismi di vigilanza nominati ai sensi del d.lgs.;
  • acquisizioni tramite locazione finanziaria (leasing) ad eccezione del noleggio con patto di acquisto esclusivamente previsto per l’Asse 5;
  • costi del personale interno;
  • costi autofatturati;
  • spese fatturate dai soci.

    8. Modalità’ e tempistiche di presentazione della domanda

    Le domande devono essere presentate in modalità telematica, secondo le seguenti 3 fasi successive:

    1. accesso alla procedura online e compilazione della domanda (sito internet www.inail.it) dal 19 aprile 2018 fino alle 18.00 del 31 maggio 2018. Dopo le ore 18:00 del 31 maggio 2018 le domande salvate non saranno più modificabili.

    2. Dal 7 giugno 2018 i soggetti destinatari ritenuti idonei potranno effettuare il download del proprio codice identificativo che dovrà essere utilizzato per l’inoltro telematico della domanda da effettuarsi secondo le date e gli orari pubblicati sul sito www.inail.it a partire dal 7 giugno 2018; lo sportello collocherà le domande in ordine cronologico.

    3. Le imprese collocate in posizione utile per il finanziamento, entro 30 gg dalla comunicazione di ammissione, dovranno dare conferma della domanda on line tramite l’invio del modulo di domanda (Modulo A) e della documentazione a suo completamento tramite PEC.


Condividi